T4L IS RECRUITING!

Norme di comportamento riguardo all'attività politica in Tanks4life

Carissimi soldati ed ufficiali,
come sapete la unit "Tanks4life" intende essere aldisopra dei contrasti di opinioni e idee derivanti dalla diversa appartenenza (o nessuna appartenenza) ai partiti e alle fazioni politiche.
Questo comporta che l'attività politica intrapresa da uno o più membri non debba essere gestita all'interno della MU e non debba ripercuotersi su di essa.

In contemporanea non si può negare che l'attività politica possa avere una certa ripercussione su ogni altra sfera di gioco, perchè la diffamazione, il trollaggio e l'offesa, tristemente tipiche della politica e-italiana  rubano tempo e voglia all'entusiasmo che ogni membro della MU cerca di mettere all'interno del gioco per far divertire gli altri.

Alla base dell'attività della MU deve quindi esistere un Principio di Coerenza, che è l'impegno per il bene della community: chi si impegna per una community migliore all'interno di Tanks4life non deve cercare di distruggere la community o il clima di rispetto appena si trova in un altro ambiente. Tanks4life infatti non può e non deve essere solo il luogo dove i players crescono di più dal punto di vista del gioco, ma deve essere il luogo dove si cresce maggiormente nell'amicizia e nel rispetto.



Si stabilisce di conseguenza che
- la politica, indipendentemente dall'appartenenza ai partiti deve essere tenuta fuori dalla MU. Nessun membro della MU può svolgere reclutamento o attività politica all'interno della MU. L'unico modo permesso di reclutamento all'interno della MU deve essere il PM in Game e, per ufficiali o sottoufficiali, non è permesso mandare PM di reclutamento ai membri del proprio reggimento, per la evidente carica autoritativa che essi avrebbero.
- la diffamazione, il trollaggio o l'offesa di un membro della MU nei confronti di un altro non è tollerata nemmeno nel caso essa avvenga "in sede politica o pubblica". Qualora infatti un membro della MU sia oggetto di un comportamento infamante, vessatorio o diffamatorio da parte di altri membri della MU saranno presi provvedimenti che potranno partire con la sospensione dagli equipaggiamenti fino ad arrivare all'allontanamento dalla MU. In caso di affermazioni gravi di un membro della MU nei confronti di un altro non giustificate da fatti comprovati e ragioni ineludibili, il provvedimento sarà più pesante qualora al membro della MU oggetto delle affermazioni non sia stata concessa l'occasione di contraddittorio preventivo.